formazione

 AIl Centro Antiviolenza Fabiana svolge annualmente corsi di formazione patrocinati dall’Ordine degli Psicologi della Calabria ed accreditati, per la formazione continua, dall’Ordine degli Assistenti Sociali della Calabria con assegnazione di crediti formativi per gli Assistenti Sociali.

Il Piano Formativo viene organizzato nel quadro degli obiettivi e degli orientamenti del “Piano Nazionale contro la violenza sessuale e di genere”. Il Piano viene svolto da esperti del settore ed è aperto ad Assistenti Sociali, Educatori, Insegnanti, Pedagogisti, Psicologi, Operatori della sanità, Forze dell’Ordine.

Il Piano Formativo ha lo scopo di garantire a tutte le operatrici del Centro Antiviolenza Fabiana una formazione continua ed a tutti gli operatori e le operatrici del Servizio Pubblico e del Privato la possibilità di un aggiornamento sulla tematica della violenza di genere.

WEB2013-11-13 ITC PALMA CORIGLIANO-CENTRO ANTIVIOLENZA FABIANA (4) copiaLa violenza sulle donne è un fenomeno che coinvolge tutte le professioni sanitarie, sociali, pedagogiche, formative e della giustizia e li obbliga ad una nuova organizzazione e ad una nuova metodologia operativa.

Non chiudere gli occhi su questo grave problema significa anche che ciascuno, soprattutto gli operatori e le operatrici che nello svolgimento del loro lavoro incontrano situazioni di violenza, acquisisca una adeguata conoscenza del fenomeno e delle sue manifestazioni.

Negli ultimi anni si sono svolti i seguenti Piani Formativi orientati al riconoscimento del fenomeno della violenza di genere, alla presa in carico della donna vittima di violenza ed all’accompagnamento nel percorso di uscita dalla violenza:

  • ANNO 2013

LOCANDINA piano formativo 2013Piano Formativo dal Titolo: “La violenza sulle donne: la Rete ed i Centri Antiviolenza”

Giorni: 25 – 26 Settembre 2013

Patrocinato da: Provincia di Cosenza; Asp di Cosenza; Comune di Corigliano Calabro; Ordine degli Psicologi della Calabria

  • ANNO 2014

CMYK basePiano Formativo dal Titolo: “L’intervento nelle situazioni di violenza sulle donne: Teoria e Pratica a confronto”

Accreditato dall’Ordine degli Assistenti Sociali Consiglio Regionale della Calabria con l’acquisizione di n. 7 crediti formativi per ciascuna giornata.

Programma:

6 Marzo – La violenza di genere: l’intervento sociale e sanitario e le motivazioni individuali degli operatori;

10 Aprile – La presa in carico della donna vittima di violenza;

29 Aprile – La Psicologia Narrativa: metodologia di un percorso di fuoriuscita dalla situazione di violenza;

12 Giugno – La violenza di genere: tutela giuridica e aspetti di criminogenesi;

30 Ottobre – L’ascolto telefonico: approccio ed empatia;

23 Ottobre – La violenza sessuale, protocolli sanitari ed elaborazione del trauma;

18 Novembre – La Rete Antiviolenza della Sibaritide: protocolli operativi;

2 Dicembre – La violenza ed il Disturbo Post-traumatico da Stress.

  • ANNO 2015

Locandina PIANO FORMATIVO 2015Piano Formativo dal Titolo: “Dalle radici storiche all’intervento: la violenza di genere”

Patrocinato da: Ordine degli Psicologi della Calabria ed Ordine degli Assistenti Sociali Consiglio Regionale della Calabria; Accreditato dall’Ordine degli Assistenti Sociali con l’acquisizione di n. 10 crediti formativi per ciascuna giornata.

Programma:

19 Marzo – Comunicazione assertiva nella rete antiviolenza;

30 Aprile – Le radici storiche della violenza di genere;

9 Aprile – La narrazione nelle storie di donne vittime di violenza;

4 Giugno – La violenza di genere ed il Disturbo Post-traumatico da Stress;

21 Settembre – Le attività dei centri antiviolenza: dall’accoglienza, all’accompagnamento, alla fuoriuscita dalla situazione di violenza;

29 Ottobre – Laboratorio filmico: “Ti do i miei occhi”;

10 Novembre – La violenza sessuale: l’approccio medico, psicologico e sociale;

29 Dicembre – La normativa italiana ed internazionale contro le diverse forme di violenza di genere.

  • ANNO 2016

PIANO FORMATIVO 2015Piano Formativo dal Titolo: “La violenza sulle donne: dal riconoscimento del fenomeno, alla presa in carico, all’accompagnamento nel percorso di uscita dalla violenza”

Patrocinato da: Ordine degli Psicologi della Calabria ed Ordine degli Assistenti Sociali Consiglio Regionale della Calabria; Accreditato dall’Ordine degli Assistenti Sociali con l’acquisizione di n. 8 crediti formativi per ciascuna giornata.

Programma:

9 Giugno – Il ruolo delle operatrici nei Centri Antiviolenza: dall’accoglienza all’ascolto, alla presa in carico, agli strumenti del colloquio, verso l’autonomia;

13 Settembre – La violenza di genere dal punto di vista sociale, psicologico e antropologico;

27 Settembre – Il  percorso delle donne vittime di violenza nell’organizzazione della rete dei servizi territoriali;

13 Ottobre – La violenza sul luogo di lavoro, il mobbing, tra ambito psicologico e giuridico;

25 Ottobre – La violenza di genere: la Storia, le storie, la consapevolezza di sé e il dilemma etico;

8 Novembre – Trauma da violenza di genere, le conseguenze psicologiche;

22 Novembre – Laboratorio filmico, le forme di violenza e percorso di fuoriuscita;

15 Dicembre – La violenza subita e la violenza assistita; i minori spettatori.

  • ANNO 2017

Piano Formativo dal Titolo: Le forme, gli effetti, le risposte dei servizi: Contro ogni violenza sulle donne

 

Patrocinato da: Ordine degli Assistenti Sociali Consiglio Regionale della Calabria; Accreditato dall’Ordine degli Assistenti Sociali con l’acquisizione di n. 8 crediti formativi per ciascuna giornata.

Programma:

12 settembre -“LABORATORIO FILMICO, LE FORME DI VIOLENZA E PERCORSO DI FUORIUSCITA”

13 Settembre – La violenza di genere dal punto di vista sociale, psicologico e antropologico;

12 Ottobre – “SEPARAZIONE – SOTTRAZIONE – AFFIDO MINORI NEI CASI DI VIOLENZA SULLE DONNE E VIOLENZA ASSISTITA”

16 Novembre – “IL SISTEMA DEI SERVIZI TERRITORIALI A SOSTEGNO DELLE DONNE VITTIME DI VIOLENZA”

5 Dicembre – “GLI EFFETTI SOCIALI, PSICOLOGICI E MEDICI DEI TRAUMI A SEGUITO DI VIOLENZA DIRETTA O ASSISTITA”

ANNO 2019

Operatrice d’Accoglienza per Servizi Antiviolenza

L’associazione Mondiversi onlus ed il Centro Antiviolenza Fabiana di Corigliano Rossano hanno organizzato il corso di formazione per  “Operatrice di accoglienza per servizi Antiviolenza”.

FINALITA’ DEL CORSO
Il Corso intende fornire una formazione di base per Operatrici dell’Accoglienza di Servizi Antiviolenza per donne che subiscono violenza e maltrattamenti.

OBIETTIVO

Formare Operatrici dell’Accoglienza per i Servizi Antiviolenza e personale esperto in attività di prima accoglienza, counselling ed orientamento delle donne vittime di violenza.  Il corso da intendersi come conseguimento di una specifica formazione di base per Operatrici dell’Accoglienza.

PROFILO PROFESSIONALE E COMPETENZE TECNICO-PROFESSIONALI

Il corso prevede la formazione di personale qualificato in grado di fornire adeguata accoglienza, counselling, informazione ed orientamento alle vittime di violenza di genere e di affiancare il personale specialistico dei Servizi Antiviolenza. Si tratta di una figura, capace di offrire una adeguata prima accoglienza e di svolgere la funzione di primo filtro verso le altre operatrici del servizio, antiviolenza e dei servizi sociali e sanitari.

L’Operatrice di Accoglienza è una figura fondamentale nelle strutture socio-assistenziali, socio-sanitarie, nei Centri Antiviolenza e nelle Case Rifugio.

Seppure non esista un “mansionario” esaustivo, l’operatrice di accoglienza dei servizi antiviolenza deve sapere:

  1. Competenze Generali
  • Capacità di entrare in relazione con le altre
  • Conoscenze culturali riguardo al ruolo della donna nella storia ed ai movimenti femministi
  1. Competenze Specifiche
    – sapere ascoltare con empatia;

– accogliere la domanda di aiuto delle donne,

– gestire il primo contatto, anche telefonico, con il servizio antiviolenza, effettuare una adeguata analisi dei bisogni ed una accurata valutazione della situazione e avviare alla presa in carico attraverso la costruzione di una relazione empatica e di reciproca fiducia;
– fornire informazioni corrette, chiare e complete ed orientare sulla rete dei servizi e sulle relative modalità di accesso;
– rilevare e registrare richieste, bisogni, aspettative;
– mappare e classificare i servizi della rete territoriale;
– progettare percorsi di fruizione dei servizi;
– concorrere con le altre figure professionali a produrre materiali per la divulgazione delle informazioni (manifesti, volantini, opuscoli, stampe, ecc…);
– smistare e/o segnalare le richieste di aiuto ai servizi e agli enti competenti;
– raccogliere eventuali reclami e/o suggerimenti per il miglioramento dei servizi.

– diffondere la conoscenza di network nazionali e territoriale in materia di violenza di genere

– concorrere con le altre figure professionali che operano nei servizi antiviolenza alla costruzione di progetti di uscita dalla violenza per le donne che vivono situazioni di violenza e partecipare ai progetti di inserimento sociale e lavorativo e di prevenzione.

MODULI E PROGRAMMA

Il corso verterà su aspetti storici, fenomenologici, psicologici e giuridici del tema della violenza sulla donna e dell’abuso sui minori, sui principi e metodi dei servizi antiviolenza.

Il corso è articolato in 5 moduli:

  • Quadro giuridico e normativo nazionale ed internazionale
  • Cultura e stereotipi di genere, processi storici e movimenti femminili
  • La violenza sulle donne e sui minori: caratteristiche, ciclo della violenza, effetti traumatici
  • I Centri Antiviolenza e le Case Rifugio: principi, metodi, funzionamento, operatività
  • Fenomenologia, raccolta dati, la comunicazione.

Programma

  • Modulo 1. Quadro giuridico e normativo nazionale ed internazionale

Le convenzioni internazionali e la legislazione italiana:

  1. La convenzione cedaw del 1979, la Convenzione di Istanbul, la legge 119/2013, la legge regionale 20/2007
  2. L’accordo Stato Regione novembre 2014, Il Piano d’azione Nazionale
  3. La legge sulla violenza sessuale (1996)
  4. Legge sulla famiglia
  5. Codici deontologici e violenza sulle donne e sui minori
  • Modulo 2. Cultura e stereotipi di genere, processi storici e movimenti femminili, emancipazione femminile
  1. La cultura greco-romana, il ruolo della donna
  2. La costruzione dei generi e degli stereotipi e la violenza
  3. Legislazione e ruolo della donna
  • Modulo 3. La violenza sulle donne e sui minori: caratteristiche, ciclo della violenza, effetti traumatici
  1. Cos’è violenza, come riconoscerla ed identificarla
  2. Come si manifesta la violenza, cicli e rituali
  3. Gli effetti sociali, psicologici e medici dei traumi a seguito di violenza diretta o assistita
  • Modulo 4. I Centri Antiviolenza e le Case Rifugio: principi, metodi, funzionamento, operatività
  1. I principi generali dei CAV e CR
  2. La metodologia, funzionamento, operatività: la carta dei servizi
  3. L’accoglienza della donna: il setting, l’ascolto attivo ed empatico, la comprensione della domanda di aiuto, la relazione d’aiuto, le emozioni
  4. L’ascolto telefonico
  5. L’intervento ordinario e l’intervento d’urgenza, la valutazione del rischio (metodo SARA)
  6. La cartella dell’utente
  7. La rete formale ed informale
  • Modulo 5. Fenomenologia, raccolta dati, la comunicazione.
  1. Dati e statistiche sul fenomeno della violenza sulle donne e sui minori
  2. La violenza: autori e vittime
  3. La raccolta dei dati
  4. I mass media, la rappresentazione della donna nella società, come comunichiamo

Numero posti disponibili 20

 

Durata del corso e programma:
Durata del corso 4 giornate ore così suddivise:
• 14 ore di lezioni d’aula, roleplaying, esercitazioni

Il Corso di formazione si terrà il 18- 23-25 Ottobre  e il 6  Novembre 2019 dalle ore 14.30 alle 18.00 presso Associazione Mondiversi Onlus

 

Sbocchi occupazionali:
Centri antiviolenza, case rifugio, associazioni, cooperative, servizi sanitari, servizi comunali.

 

 

Destinatari e requisiti di partecipazione:
Il corso è rivolto alle diplomate e laureate in Scienze Sociali; Assistenti Sociali, Educatrici, Insegnanti, Operatrici Sociali, Operatrici  Sanitari, Forze dell’Ordine e Avvocatesse.

Possesso di diploma di scuola media superiore o laurea.

 

Certificazioni rilasciate:
Il corso verrà ritenuto valido solamente se saranno frequentato 80% delle ore di lezioni. Al termine del percorso sarà rilasciato un Attestato di Partecipazione

Sedi del corso: Associazione Mondiversi Onlus

 

 

 

COSTI

La partecipazione al Corso è gratuita.

 

Modalità richiesta informazioni e presentazione delle candidature:
Per informazioni o per partecipare alle selezioni è necessario compilare il modello sottostante e inviarlo assieme al proprio CV al seguente indirizzo e mail:info@mondiversi.it entro il 15 ottobre 2019, specificando in oggetto: “Candidatura Corso per Operatrice accoglienza servizi Antiviolenza”, indicando un recapito telefonico per consentire alla nostra Segreteria di ricontattare le candidate.

Per l’ammissione al corso verrà svolto un colloquio di selezione .