Post FB “Fabiana il nome la memoria”.

Dai Commenti:

Claudia “Scusate, non credo di aver capito. Il parco non sarà più aperto ai bambini?! Potete spiegarmi cosa sta succedendo? Che vuol dire che sarà sede del servizio manutentivo comunale? Grazie a chi saprà darmi spiegazioni”.

Gentilissima Claudia, riteniamo doverle una spiegazione, come a tutti e a tutte coloro che sono intervenuti sulla questione della ubicazione nel Parco Fabiana Luzzi del servizio manutentivo comunale Area Nord. Il Parco rimane si aperto ai bambini ed ai cittadini. Ma, come altri beni pubblici, può essere migliorato o sostenuto in una condizione di cura che lo mantenga nel suo stato oppure col tempo svalorizzato e lasciato degradare. E non dobbiamo aspettare l’esito finale per capire che futuro avrà, si evince dalla considerazione che ha nell’opinione pubblica e dalle scelte che su di esso compie l’Amministrazione Comunale. E’ evidente, nello specifico, che se il parco viene destinato a sede del servizio manutentivo, come ha assunto l’Amministrazione Comunale, non possiamo che rilevare questo come un segnale non positivo.

Nell’evidenziare questa scelta sbagliata, abbiamo voluto anche aprire una discussione appunto sulla progettazione inerente il parco Fabiana Luzzi. Che se porta questo nome deve essere appropriata. Non può bastare la semplice manutenzione o il ricomprare qualche gioco nel frattempo rotto.

Il nostro punto di vista, già espresso nella precedente nota, è che il parco debba essere interessato da un progetto di ampliamento, sia come estensione territoriale che come aumento degli orari di accesso, e di riqualificazione che lo renda un servizio di eccellenza per la cittadinanza. Goduto pienamente per le enormi potenzialità che ha. Gestito con professionalità. Un vero esempio di impegno civile di una comunità tutta nell’affermare il valore della vita e contro la violenza sulle donne. Espresso nell’offrire alla cittadinanza e a chi viene a Corigliano Rossano un luogo di serenità e di benessere, che faccia sentire la bellezza dell’esistenza umana. Un progetto che dia quindi senso al nome che porta.

Con piacere abbiamo registrato l’interesse della gente, segno che nell’opinione pubblica è fortemente avvertito e compreso il valore che il parco ha e del nome che porta. E non ne siamo sorpresi, la cittadinanza si è sempre dimostrata molto sensibile.

Pensiamo anche che l’attuale Amministrazione del Comune unificato Corigliano Rossano abbia le qualità e la sensibilità per farsi protagonista di un’idea innovativa nella direzione che noi auspichiamo. E che abbia anche la capacità dell’ascolto. E possa quindi invece che sentirsi attaccata sentirsi stimolata. E sia capace di riconoscere un errore. Non affermando la provvisorietà della collocazione nel parco del servizio manutentivo. Ma impegnandosi a rimediare anche a chi ha sbagliato in passato, e liberando immediatamente il parco. E soprattutto aprendo una stagione nuova, a misura di una società e di una Città che non può più accontentarsi della banalità dell’ovvio.

Gentilissima Claudia impegniamoci perché la nostra diventi una Città dove è bello vivere e dove si ha piacere a venire e ritornare.

Corigliano Rossano 16 luglio 2020            Centro Antiviolenza Fabiana       Associazione Mondiversi onlus

No Comments Yet.

add your comment